Sono tornata e HO FATTO IL SAPONE!! (ricetta facile e veloce)

Ciao amigas!! Mi dispiace tantissimo della mia arcilunga assenza di un mese e passa, i motivi sono stati tanti, sia personali che lavorativi, ma non mi piace accampare scuse quindi vorrei farmi perdonare con questo articolo bomba!!

Ho imparato a fare il sapone (!!!) e sono super emozionata! Mi piace moltissimo e a differenza di quello che pensavo farlo a casa è davvero veloce e divertente.

Magari alcune di voi sono già esperte e in realtà ho solo scoperto l’acqua calda, però i miei primi saponcini sono pronti e io non potrei essere più felice.. Ora ovviamente voglio condividere con voi tutto quello che ho imparato, così che possiate realizzare il vostro sapone personale se ne avete voglia.

Per molti il primo sapone da realizzare è quello di Marsiglia, questo sapone infatti richiede solo tre ingredienti (di facile reperibilità) ed è difficile da trovare. Ho spulciato un po’ tra i vari “saponi di marsiglia” in diversi supermercati e gli ingredienti spesso lasciano davvero a desiderare.. L’originale sapone di marsiglia è interamente a base di olio di oliva, unito a un composto di acqua e soda caustica, in questo ordine, punto. L’olio d’oliva viene oggigiorno abbandonato in favore del molto meno costoso olio di palma o simili. Questo non significa che il sapone non sia buono, però potreste farvelo tranquillamente a casa di qualità nettamente superiore e a un costo molto competitivo.

Ma sto divagando! Infatti oggi non parlerò di come fare il sapone di marsiglia (che utilizzo come base per la creazione di altri saponi), perchè ritengo che per cominciare sia una ricetta che richiede troppi strumenti appositi (le pentole, il frullatore a immersione e i termometri che usate per fare il sapone non sono riutilizzabili per cucinare).

La ricetta del sapone di oggi richiede un’ora/ora e mezza del vostro tempo e potrete riutilizzare tutti gli strumenti necessari.

N.B.: Le foto qui pubblicate sono quelle del mio primissimo esperimento e il risultato finale aveva ancora molti difetti .. Le indicazioni fornite però sono quelle definitive per ottenere un buon risultato 😉

SAPONE SCRUBBANTE ALLA PAPAYA E ZENZERO

Dosi per 6/8 saponette (6 tocchi grossi, 8 saponette classiche)

Ingredienti:

300 gr di sapone di Marsiglia puro

250 gr di papaya essiccata (potete sostituire alla papaya il frutto che volete: albicocche, mango,etc..)

4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

4 cucchiai di semi di piccole dimensioni (di chia, di papavero, etc..)

2 cucchiai di zenzero in polvere

1 tazza d’acqua

Preparazione:

  1. Mettete la papaya con l’acqua in una pentola di acciaio inox o smaltata, coprite e portate a ebollizione. Spegnete il fuoco e lasciate riposare al coperto per 30 minuti. (Questo passaggio serve a rendere morbido e idratato il frutto, quindi non è richiesta la massima precisione). Nel frattempo riducete il sapone a scaglie con la grattuggia julienne. IMG_0917
  2. Quando la papaya sarà ammorbidita, taglietela a tocchetti se necessario e frullatela fino a ottenere una purea uniforme. Mettetela a bagnomaria assieme alle scaglie di sapone e lasciatela cuocere mescolando fino a che il sapone non sarà sciolto e non avrete un liquido uniforme (circa 15 minuti).
  3. Quando il sapone sarà amalgamato uniformemente, alla vostra pappetta di papaya aggiungete l’olio, lo zenzero e i semi. Mescolate per amalgamare bene il tutto.IMG_0920
  4. Trovate degli stampi che vi piacciono (ciotole, casseruole, stampini in silicone..) e spolverateli con abbondante talco (oppure foderateli di pellicola trasparente). Versate il vostro sapone negli stampi e lasciatelo raffreddare qualche ora (circa 3h, ma fino a 24h più lo lasciate meglio è). Quando sarà solidificato toglietelo dagli stampi e se necessario tagliatelo.IMG_0922
  5. Disponete le saponette su un foglio di carta e lasciatele essiccare per 6 giorni circa, in un luogo arieggiato e lontano da fonti di calore. Giratele una volta al giorno per farle essiccare uniformemente.IMG_0950

Perchè fare queste saponette? Anche se solo la metà di questo sapone è fatto in casa otterrete comunque un prodotto di grande qualità perchè avrà altissime percentuali di frutta, in questo caso la papaya che offre vitamina C, vitamina A, vitamina E, vitamina K e numerose sostanze antiossidanti. La frutta “fresca” insieme all’olio di qualità rendono il sapone molto delicato, lo zenzero lo rende riscaldante e tonificante e i semini svolgono una piacevole leggera azione massaggiante ed esfoliante. Soprattutto questa ricetta è poco impegnativa e vi permetterà di sperimentare se desiderate pasticciare ancora con i saponi, procurandovi i materiali e l’attrezzatura necessari, o meno.

P.S.: Questa ricetta è una mia libera rivisitazione della ricetta per il sapone albicocche e zenzero del manuale di Cosmesi naturale pratica di Francesca Motta.

 

5 pensieri riguardo “Sono tornata e HO FATTO IL SAPONE!! (ricetta facile e veloce)

  1. Questa è una idea fantabulosa! Poi io che adoro il sapone come potrei non esserne entusiasta….
    Per motivi vari non posso darmi al libero spignatto, ma quando sarà possibile apriti cielo si quanta roba mi metterò a fare, forse devo pensare già a come smaltire poi 😐
    Grazie comunque per la semplice ricettina!!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...